Previous topicNext topic
Creazione di una Fattura Elettronica
Help > Winfatt - Il software di fatturazione per Windows > Fattura Elettronica >
Creazione di una Fattura Elettronica

Prima di procedere alla creazione di una Fattura Elettronica, è necessario:

  1. Accertarsi di utilizzare l'ultima release di Winfatt disponibile.
    Se così non fosse è consigliato aggiornarlo in quanto il tracciato record della fattura elettronica è soggetto a continue modifiche.
  2. Valorizzare correttamente i seguenti campi presenti nelle configurazioni di Winfatt
    • Ragione sociale
    • Indirizzo
    • Cap
    • Provincia
    • Comune
    • Partita iva (11 numeri, se FatturaB2C non dev'esser valorizzato)
    • Codice fiscale (se si tratta di una società solitamente corrisponde alla partita iva)
    • Codice destinatario (maggiori informazioni )
  3. Creare (se non esiste) la scheda del cliente valorizzando, oltre ai dati fiscali necessari, la tipologia di anagrafica:
    • Azienda Privata (se non si conosce il codice destinatario del cliente inserire nel campo "Cod. Destinatario" sette zeri "0000000")
    • Pubblica Amministrazione (il campo "Codice Ufficio" dev'esser obbligatoriamente valorizzato con il codice ufficio dell'ente composto da 6 caratteri)
    • Utente Privato  (inserire nel campo "Cod. Destinatario" sette zeri "0000000 ")

Una volta effettuate le suddette configurazioni si può procedere all'apertura della finestra per la creazione della fattura.

Come prima cosa selezionare la tipologia di documento corretta (es. FA) e soprattutto che abbia il sezionale adeguato (maggiori informazioni).

Durante la creazione del documento bisogna tener presente che:

  1. Il documento dev'esser inviato entro 10gg dalla data di creazione dello stesso (è consigliato inviare la fattura lo stesso giorno in cui la si crea).
  2. Verranno esportate/inviate solo le righe con descrizione, quantità, prezzo unitario e codice iva valorizzati, pertanto non è consigliato inserire righe descrittive.
  3. E' consigliato indicare il metodo di pagamento in uno dei seguenti modi:
    • Selezionare una tipologia di pagamento tra quelle configurate (controllare che tra i parametri della tipologia di pagamento selezionato (nella "Tabella Pagamenti" ) sia correttamente valorizzato il campo "Fattura Elettr.")
    • Inserire manualmente le scadenze ed indicare se si tratta di "Ri.Ba." o "Bonifico bancario"
  4. Abilitare la voce "Split Payment " se si tratta di una fattura verso la Pubblica Amministrazione e non si riceve il pagamento dell'iva (è consigliato consultare l'ente destinatario del documento al fine di sincerarsi dell'effettiva necessità di applicazione del suddetto meccanismo).

Dopo aver compilato correttamente la fattura spuntare il check "Fattura elettronica " e cliccare sull'apposito pulsante (che si trova nella parte destra della finestra) che aprirà la finestra di invio/esportazione documento come da immagine seguente:

Il numero proposto è il progressivo di invio della fattura (da non confondere con il numero del documento). Ogni documento inviato dovrà avere un progressivo diverso (nel momento in cui si spunta il check "Fattura elettronica " questo campo verrà automaticamente valorizzato in base all'ultimo presente nel database.

Nel caso in cui il documento dovesse esser reinviato (esiti fatture inviate ), quindi si dovrebbe modificare il progressivo di invio, procedere in uno dei seguenti modi:


Invio/Esportazione della Fattura Elettronica

In questa finestra è possibile inviare direttamente allo SdI la fattura o semplicemente esportarla in XML.

 

Inserimento riferimenti DDT / CIG / CUP

Nella parte inferiore della finestra di invio/esportazione della fatturazione elettronica è presente la sezione dedicata all'inserimento dei riferimenti dei DDT e dei codici CIG e CUP

 

« Nota bene »
E' consigliato verificare con attenzione tutti i dati inseriti nel documento e la loro correttezza in quanto, una volta inviato, il documento non potrà esser annullato. In caso di errori l'unico modo per annullare una fattura è emettere una nota di credito. Per informazioni sugli esiti delle fatture (Esiti Invio Fatture )