Blog-winfatt-come-emergere-nel-web
Marketing
Studio Boomerang
16/07/2018

Vuoi emergere nel web?

Sono oramai anni che sentiamo parlare di digitalizzazione delle PMI come opportunità di crescita ed internazionalizzazione.


Eppure in base ad un’analisi svolta nel febbraio dello scorso anno da Doxa sono ancora il 60% le PMI italiane che non hanno un proprio sito web.

Si tratta di una percentuale sconvolgente guardando al resto dei paesi occidentali.


Questo accade in Italia perché si crede ancora che non possa avere un reale vantaggio sull'andamento aziendale.

Credenza che deriva unicamente dalla scarsa conoscenza delle potenzialità del mezzo e dell’influenza che potrebbe avere sull'immagine aziendale e sulle scelte di acquisto dei clienti.



Come fare ad emergere nel mare di internet?


Partiamo dalle basi.

Come appena detto nell’era digitale non essere presenti su internet significa perdere la possibilità di acquisire nuovi contatti, potenziali clienti e di conseguenza soldi!


Oggi chiunque abbia in progetto di acquistare qualcosa fa ricerche in internet.

Si fa quindi un’idea generale delle aziende, dei prodotti e servizi offerti  guardando i siti web ed in base a questa prenderà la decisione di dove acquistare.


Ovviamente non c’è da disperare. Ogni visitatore può diventare un contatto ed ogni contatto un potenziale cliente. Più visitatori passano per il tuo sito più aumenta la possibilità che gli affari decollino, bisogna solo capire come fare.




Qual’è la strada giusta?


Certamente metter su un sito alla buona e pubblicarlo on line non è sufficiente per garantirsi visite, avere successo ed essere premiato dai motori di ricerca con posizioni di riguardo.

Per emergere nell'affollamento di internet occorrono strategie mirate di web marketing che permettano non solo di migliorare la visibilità del nostro sito ma anche di mostrarlo alla giusta potenziale clientela, ovvero il nostro target.



Un sito chiaro e responsive


I siti non devono essere fondamentalmente belli o accattivanti dal punto di vista estetico.


Ciò che li rende di successo ed “user friendly” è:

- la facile navigazione, grazie a menù semplici e razionali. Vanno evitate categorie troppo nidificate. Tutte le pagine devono essere raggiungibili in un paio di click, tre al massimo, per evitare l’abbandono della pagina.


- la presenza di testi scorrevoli e di buona qualità, sia per presentarci al meglio ai nuovi clienti sia per facilitare la scelta di acquisto dei nostri prodotti. Aggiornando i contenuti del sito gli utenti avranno sempre un nuovo spunto ed un motivo per tornare a visitarlo oltre che migliorare la posizione sui motori di ricerca.

Un sito non aggiornato cade lentamente nell’oblio perchè non rilevato dai cosiddetti “spider” ovvero software che catalogano i siti per keywords e ne monitorano l’attività avvantaggiando i siti più aggiornati ed ottimizzati. 


- una visualizzazione ottimale, “responsive”, ovvero che si adatta automaticamente al formato del dispositivo utilizzato dall’utente.


Quest’ultimo punto è particolarmente importante sia perché la maggior parte delle persone oggi naviga da smartphone sia perchè i motori di ricerca penalizzano i siti che non sono ottimizzati.



Praticare attività di SEO...


A livello tecnico per aumentare considerevolmente le visite al proprio sito sono necessarie attività di SEO (Search Engine Optimization).

Si tratta di attività orientate a migliorare il posizionamento sui motori di ricerca rendendo la pagina aziendale facilmente reperibile ed incrementando le visite stesse da parte di utenti alla ricerca di prodotti/servizi come quelli offerti dalla tua azienda.


Connessa all’attività di SEO è la ricerca di parole chiave  (Keywords) che contraddistinguono la nostra attività.

Meglio lasciar perdere parole molto generiche e molto utilizzate da altri che non porteranno grandi frutti. E’ buona regola invece preferire le “long tail keywords” (parole chiave dalla “coda lunga”), ovvero gruppi di 3-4 parole chiave che forniscono maggiori dettagli ed aumentano la probabilità di accessi.


Uno strumento utile a cercare keywords è  Google Adwords, la piattaforma pubblicitaria di Google che ha al suo interno uno strumento per identificare le parole chiave più efficaci e competitive e visualizzarne il potenziale rendimento.



... e di SEM


Un’altra possibilità da prendere in considerazione per migliorare ulteriormente il posizionamento è la SEM (Search Engine Marketing).


Permette di ottenere risultati immediati ma non può essere alternativa alla SEO, attività necessarie per un posizionamento stabile e di lungo periodo.

Puoi utilizzare piattaforme pubblicitarie come Google Adwords e Facebook Ads che permettono di pubblicizzare il proprio business inserendo annunci sponsorizzati. 

Il costo può variare in base ai click ricevuti per l’annuncio pubblicitario (pay per click – PPC e costo per mille visualizzazioni – CPM).

I risultati di tutte queste azioni vanno sempre monitorati attraverso Google Analytics e Google Webmaster Tools.

Saranno utili strumenti per comprendere cosa va migliorato sulle tue pagine e cosa invece sta andando alla grande!


Creare una Community


Avere una comunità che ti segue in ciò che fai che si senta coinvolta negli argomenti da te affrontati è un’immensa ricchezza per la tua attività.

Per reperire follower è importante essere molto presenti sui blog e forum di discussione, pubblicare contenuti interessanti ed adatti al tipo di pubblico al quale ti rivolgi.


Così potrai affermarti come figura di riferimento del settore (influencer), aumentare la tua credibilità ed attrarre potenziali clienti. Inoltre una delle migliori cose che un’azienda può fare per fidelizzare la clientela è sfruttare le email marketing.


L’invio di newsletter con cadenza regolare permette di presentare articoli interessanti, novità aziendali, offerte speciali riservate che spingeranno l’utente a visitare nuovamente il nostro sito. Le attività di email marketing permettono all’azienda di creare valore ed emergere nel suo settore.



I Social Network


Essere attivi sui social significa a creare un dialogo continuo con i propri clienti ed alimentare costantemente la loro attenzione ed il loro interesse attraverso la pubblicazione di aggiornamenti, nuovi racconti e novità commerciali.


Puoi farlo attraverso testi, foto e video ma la condizione fondamentale è che siano contenuti di qualità. L’improvvisazione non paga e potrebbe essere causa di un cattivo ritorno di immagine.

I contenuti creati devono essere facilmente condivisibili in modo da favorire la loro circolazione nel web e la crescita.


Attenzione a cosa dicono gli utenti! La comunicazione sul web, specie sui social, non è unilaterale.

Ciò significa che l’azienda deve rendersi sempre disponibile ad un contatto con il pubblico ad ascoltare opinioni ed essere reattivi nel rispondere alle domande.


Tutto ciò aiuterà ad aumentare la Lead Generation.

Possiamo dire che oggi i social rappresentino uno dei migliori canali per raggiungere nuovi clienti per questo è un bene sfruttarli al meglio, anche attraverso campagne a pagamento, affidandosi a figure esperte.

Winfatt semplifica la gestione della tua azienda

Scaricalo e provalo gratuitamente per tutto il tempo che vuoi e scopri tutte le sue funzionalità e caratteristiche.

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella privacy policy e cookie policy Ok,acconsento