Blog-winfatt-facebook-ads-otto-errori-da-non-commettere
Marketing
Stefania Spoltore
28/07/2018

Facebook Ads: 8 errori da non commettere

Come promesso, ecco un secondo articolo su Facebook Ads.

Dopo aver compreso le potenzialità di Facebook, come fare marketing attraverso le pubblicità sulla piattaforma più usata al mondo e che cos'è Facebook Advertising, potresti iniziare a creare annunci sponsorizzati. 

Prima però, voglio darti qualche dritta sui potenziali errori che potresti commettere mentre pubblicizzi un post sulla tua pagina. 

In questo articolo ti parlo degli 8 errori commessi da imprenditori, professionisti, marketers che utilizzano Facebook Ads per le loro attività di marketing.




8 errori da evitare quando utilizzi Facebook Advertising


Identifica la tua attività!

Prima di iniziare a pubblicizzare i tuoi prodotti, il tuo marchio deve essere ben identificato online. 

Il nome della tua pagina facebook e l’URL devono essere uguali al nome del tuo sito web, account di Twitter, LinkedIN, Instagram etc.

In questo modo il tuo marchio sarà più facile da trovare online e aiuta la reputazione del brand online.

è consigliato avere una pagina aziendale e non un profilo personale, risulterai più professionale e realistico. 


Occhio al budget!

Può sembrare banale dire ad un commerciante, imprenditore o futuro marketers di pensare al budget ma, fidati, non lo è.

Prima di pubblicizzare annunci e prodotti, rifletti attentamente al budget che hai a disposizione e quali sono i tuoi limiti.

Hai bisogno di realizzare un piano marketing che comprende anche gli annunci sponsorizzati sulle diverse piattaforme online come Facebook. 

Analizza e calcola il budget disponibile per ogni azione di marketing che dovrai compiere per la tua attività.

Stabilisci degli obiettivi che vuoi raggiungere con la pubblicità online e la sponsorizzazione.


Non sbagliare pubblico!

La sponsorizzazione su Facebook funziona grazie alla possibilità di arrivare ad uno specifico pubblico che ha interessi per il tuo settore e per i tipi di prodotti che vendi. 

Questo processo è chiamato segmentazione.

Non concentrare i tuoi sforzi per “arrivare a più persone” ma impiegali per arrivare al tipo di pubblico più adatto a te e alla tua azienda.

Attraverso un’attenta analisi dei tuoi clienti, cerca di capire chi ha bisogno del tuo prodotto, chi può essere il potenziale tipo di cliente per il tuo brand e inizia a trovare dei “target” ovvero delle caratteristiche comuni come l’età, il sesso, il Paese e gli interessi comuni.

Il mio consiglio è quello di inserire target giusti, non inserire una grande quantità di caratteristiche, perchè è inutile.

Se, per esempio, gran parte dei tuoi clienti sono di sesso femminile, hanno tra i 30 e i 50 anni e hanno la passione per la cucina, i tuoi potenziali target da inserire saranno il sesso, l’età e gli interessi.


Armati di pazienza

Hai già una pagina aziendale ben avviata su Facebook e vuoi iniziare a pubblicizzare i tuoi annunci?

Prima regola: avere pazienza!

Non aspettarti grandi numeri con la prima sponsorizzazione. Non pensare alla convenienza, non pensare ai nuovi clienti che riuscirai ad ottenere.

Inizia con dei piccoli test, sii costante e controlla le statistiche. 

Non modificare costantemente i post sponsorizzati, se il tuo annuncio ha un buon contenuto e un prodotto valido non puoi cambiare più nulla. 

Le pubblicità su Facebook si basano su algoritmi che impiegano all’incirca 24h prima di regolarizzare l’annuncio e mostrarti i primi dati statistici realistici. 

è consigliato effettuare un test per ogni target che hai inserito. Potrai ottenere maggiori statistiche da analizzare e capire in tempi ridotti quali sono gli errori e le modifiche da apportare per ottenere un annuncio sponsorizzato ad hoc!


Non forzare la vendita!

Un grande errore è quello di pensare di vendere tantissimo grazie alle sponsorizzazioni su Facebook Advertising

Non concentrare i tuoi sforzi completamente sulla pubblicità online destinata alla vendita.

Gli utenti non devono essere forzati dalla tua volontà di vendere il prodotto e, soprattutto, capiscono immediatamente il tuo intento. 

Per ottenere clienti effettivi grazie alla pubblicità online puoi applicare una strategia di marketing  chiamata “Inbound Marketing” e no, non spaventarti, non è difficile.

Per applicare questa strategia di marketing sulla tua pagina aziendale e sui post sponsorizzati, devi creare contenuti che invogliano il visitatore ad acquistare il tuo prodotto con frasi e testi che non incitano direttamente alla vendita ma propongono, offrono e consigliano quel determinato prodotto all'utente che visualizza l’annuncio. 

Il contenuto deve dare un valore aggiunto all'utente, deve offrire una soluzione.

Inoltre grazie alle famose “Landing page” o pagine di destinazione, potrai creare annunci che porteranno l’utente a visualizzare la pagina e compilare un modulo di contatto. In questo modo riuscirai ad avere un database di contatti più ampio e applicare la strategia di Inbound marketing attraverso e-mail che invoglieranno ulteriormente l’utente all'acquisto dei tuoi prodotti.

Crea pagine di destinazioni pertinente con il brand e con il prodotto che vendi. Le landing page attirano ancora di più l’utente e lo spingono a compilare il modulo di contatti e completare un acquisto. 

Un buon contenuto si realizza con frasi di effetto e visual di qualità (immagini o video).


Non essere noioso!

Il buon contenuto non si classifica in base alla lunghezza del testo ma in base all’efficienza.

Siamo in un’era in cui le persone sono sempre di fretta e di certo non impiegano minuti interi per leggere gli annunci su Facebook.

Quando crei il contenuto per i tuoi post e per gli annunci da sponsorizzare non scrivere testi lunghi, non essere ripetitivo e noioso. 

Applica quanto scritto nel precedente paragrafo. Ricorda che le immagini di ottima qualità, spesso, valgono più di mille parole.


N.b. Quando pubblichi immagini sulla tua pagina Facebook come foto profilo, copertina o come immagine in un post, presta attenzione a non violare il copyright.


Inoltre, utilizza immagini che rappresentano il tuo marchio e l’essenza della tua azienda. 

Oltre ad essere efficiente devi creare un contenuto che attira l’attenzione e non risulta noioso. Usa la creatività e la simpatia.


Il titolo è la chiave di tutto

Secondo le statistiche il 60% delle persone non legge oltre il titolo. Incoraggiante vero?

Utilizza le parole chiave che attirano l’attenzione e colpiscono le emozioni delle persone. Il titolo del tuo annuncio deve essere il punto di forza su cui cade l’occhio e il pensiero dell’utente in pochi secondi. 

Quando è possibile, formula un titolo che contiene numeri e percentuali. Statisticamente i numeri attirano l’occhio e il pensiero umano. 


Controlla le statistiche

I dati sono importanti e ti aiutano a fare sempre meglio. 

Oltre che per i test, controlla sempre le statistiche dei tuoi annunci. Segna i punti di forza e i punti deboli, analizza le carenze, cerca di capire quali errori hai commesso e confrontali con i dati ottenuti dai precedenti annunci.

Il bello di Facebook Advertising è la quantità di dati che utilizza per realizzare statistiche precise e intuitive. 

Il mio consiglio è quello di personalizzare le colonne di dati da visualizzare e tenere quelle più importanti:


  • Click Through Rate (CTR): ti farà vedere la percentuale dei click sull’annuncio;
  • Pay for Click: potrai visualizzare quanto effettivamente paghi per ogni click ricevuto;
  • Conversions: ti serve per vedere quanti utenti hanno cliccato sull’annuncio e acquistato realmente il prodotto;
  • Budget: potrai controllare quanto budget hai usato per una singola campagna o per l’intera campagna marketing su Facebook Ads;

Clicca qui per vedere gli altri obiettivi che ho classificato nel precedente articolo. 


In conclusione, per avere successo con Facebook Advertising devi creare una strategia marketing e stabilire il tuo budget e gli obiettivi da conquistare. Crea annunci che siano efficaci, con un buon contenuto e che attiri l’attenzione immediata dell’utente. Collega l’annuncio a pagine di destinazione inerenti al prodotto che vendi, controlla le statistiche e ultimo ma non per importanza: armati di pazienza e forza di volontà!! 


Ti aspetto nel prossimo articolo di Web Marketing. 

Enjoy!





Winfatt semplifica la gestione della tua azienda

Scaricalo e provalo gratuitamente per tutto il tempo che vuoi e scopri tutte le sue funzionalità e caratteristiche.