Blog-winfatt-scadenze-fiscali-maggio-2021
Attualità
Stefania Spoltore
13/05/2021

Le scadenze fiscali di Maggio 2021


In questo mese sono fissate alcune date importanti per i titolari di partita IVA, in concomitanza con le novità fiscali apportate dal nuovo governo. A partire da questo mese, è possibile iniziare la compilazione della presentazione dei redditi con il modello 730, utilizzando il documento di modello 730 precompilato pubblicato sul sito dell’Agenzia delle Entrate che sarà disponibile fino alla data di scadenza di settembre 2021.


Le scadenze fiscali di maggio interessano sia i titolari di partita IVA che i cittadini senza partita IVA per il pagamento dell’imposta di registro, interessano le banche e gli istituti di credito per il versamento del bollo degli assegni circolari e così via. 


In questo articolo vedremo nel dettaglio quali sono le scadenze fiscali da affrontare in questo mese, comprese le scadenze del 3 e del 10 maggio.



Scadenze fiscali maggio 2021 


Il 3 maggio è stata la scadenza per il versamento dell’imposta di registro riguardante i contratti di locazione e affitto, stipulati o rinnovati ad aprile 2021. Questa scadenza riguardava esclusivamente chi ha contratto accordi di locazione di affitto senza l’utilizzo della cedolare secca. Il versamento era da effettuare mediante il modello F24 in via telematica, se in possesso di partita IVA, oppure tramite banche o poste per tutti coloro che non hanno la partita IVA.


Dal 10 maggio, invece, sul portale dell’Agenzia delle Entrate è possibile eseguire il versamento dell’IVA trimestrale e periodica, con data di scadenza al 17 maggio.

Sempre dal 10 maggio, è possibile visionare il modello 730 precompilato e il modello Redditi PF sul portale dell’AdE. Dal 14 maggio, sarà possibile effettuare modifiche su entrambi i modelli: il modello 730 può essere inviato entro settembre, mentre la trasmissione del modello Redditi PF può essere effettuata dal 19 maggio.  


Il 17 maggio è una data che comprende numerosi versamenti, tra cui:


  • Versamenti IVA trimestrale, mensile e derivante da scissione dei pagamenti; 

  • Versamento delle ritenute alla fonte del mese precedente da parte dei sostituti d’imposta;

  • Versamento IRPEF sostitutiva per i premi di risultato e i contributi

  • Pagamento della rata del primo trimestre da parte degli artigiani e commercianti.

Scadenze fiscali maggio 2021: dal 25 al 30 


Il 25 maggio è la data di scadenza entro cui presentare i dati relativi all’INTRASTAT, ovvero la dichiarazione che attesta tutte le operazioni intracomunitarie di vendita o acquisto effettuate o ricevute da un cittadino italiano titolare di partita IVA e in un determinato periodo. Questa scadenza è rivolta agli operatori intracomunitari che ogni mese presentano gli elenchi riepilogativi all’Agenzia delle Dogane. 


Il 28 maggio è il termine ultimo per presentare la domanda di contributi a fondo perduto previsti dal nuovo Decreto Sostegni. La domanda può essere effettuata telematicamente tramite il sito dell’Agenzia delle Entrate.


Infine, il 31 maggio è il termine ultimo per versare:


  • L’imposta di registro sui canoni di locazione;

  • La dichiarazione Uniemens del mese;

  • L’imposta di bollo fatture elettroniche del primo trimestre.


 

 



Winfatt semplifica la gestione della tua azienda

Scaricalo e provalo gratuitamente per tutto il tempo che vuoi e scopri tutte le sue funzionalità e caratteristiche.

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella privacy policy e cookie policy Ok,acconsento