Blog-winfatt-cassetto-fiscale-2019-come-funziona
Attualità
Stefania Spoltore
15/07/2019

Cassetto Fiscale 2019: che cos'è e come funziona


L' Agenzia delle Entrate ha introdotto una procedura più semplice per delegare gli intermediari e i commercialisti all'uso dei servizi di fatturazione elettronica e del cassetto fiscale, al fine di facilitare i contribuenti a rispettare l'obbligo di emettere e-fattura. Da oggi bisogna compilare un semplice modulo delega per l’utilizzo del cassetto fiscale.

Ne abbiamo parlato in diversi articoli di questo strumento digitale ma vediamo nel dettaglio che cos’è il cassetto fiscale, quali sono le diverse tipologie a cui i contribuenti possono accedere e a cosa serve.





Il cassetto fiscale è uno strumento informatico che consente a contribuenti o ad intermediari delegati di accedere ai servizi telematici dell'ente amministrativo, dopo aver effettuato una registrazione e l’identificazione tramite PIN, in modo da poter verificare e consultare tutte le informazioni circa la propria posizione fiscale.
Attualmente tutti i contribuenti residenti in Italia possono accedere a tre tipologia di cassetto fiscale: dell’Agenzia delle Entrate, dell’INPS o dell’INAIL.

A cosa serve il Cassetto Fiscale 2019?


Con le nuove normative introdotte, tramite il cassetto fiscale è possibile salvare i documenti come, ad esempio, i modelli dichiarativi in pdf e stamparli o registrarli e conservarli in digitale.

Nel caso in cui il contribuente non sia pratico nell’utilizzare il pc è possibile delegare intermediari, ad esempio la persona fisica può rivolgersi al proprio commercialista, al CAF o ad altre associazioni di categoria e delegare l’intermediario professionista per accedere al proprio cassetto fiscale sul sito dell’Agenzia delle Entrate

Per dare la propria autorizzazione c’è bisogno di una delega ufficiale nei confronti del professionista scelto e abilitato a consultare i propri dati fiscali.
Questa delega può essere revocata in qualsiasi momento: alla scadenza della delega stessa, ovvero dopo due anni, o se si vuole conferire l’incarico ad un altro professionista.

Vedi anche come funziona la delega al commercialista


A quali dati si può accedere tramite il cassetto fiscale?


Se parliamo del cassetto fiscale dell’Agenzia delle Entrate, possiamo trovare le seguenti informazioni:

  • Dati anagrafici;
  • Dati delle dichiarazione dei redditi presentate, attraverso il modello 730 o attraverso il modello Unico, trasmessi dal 1998;
  • Rimborsi di imposta a seguito della liquidazione della dichiarazione dal 1994;
  • I versamenti effettuati tramite il modello F24 e F23
  • Dati patrimoniali.



I titolari di Partita IVA possono controllare anche le informazioni relative ad eventuali anomalie telematiche circa gli studi di settore o inviti.

Come si accede al cassetto fiscale dell'Agenzia delle Entrate?


Per accedere al cassetto fiscale c’è bisogno di un PIN, che è univoco e personale. Per richiederlo le persone fisiche residenti in Italia devono fornire compilando un apposito modulo presente sul sito dell’Agenzia delle Entrate, inserendo i dati personali presenti anche nella dichiarazione presentata nell'anno precedente  e sono: codice fiscale, tipo di dichiarazione presentata il precedente anno, la modalità di presentazione adottata e il reddito complessivo dichiarato.

Verrà fornita subito la prima parte del PIN, composta da soli 4 cifre ma, se i dati non coincidono con quelli in possesso dell'Agenzia delle Entrate, la domanda di abilitazione non sarà accettata.
Mentre il resto del codice PIN verrà inviato entro 15 giorni al domicilio del contribuente attraverso una lettera con le ultime 6 cifre che serviranno ad ottenere il PIN completo. Nella lettera sarà inserita anche la password di accesso
 
 

Cassetto previdenziale INPS: che cos’è e a cosa serve


Il cassetto previdenziale permette ai soggetti che versano dei contributi nei confronti dell'INPS di consultare online le informazioni relative alla propria situazione anagrafica, debitoria ecc.

Chi e come accedere al Cassetto previdenziale INPS?


Possono accedere solo i cittadini in possesso di PIN o i cittadini che hanno seguito il percorso online: Cassetto Previdenziale Cittadino Web, presente nella pagine principale del sito INPS.

Vediamo alcune categorie di contribuenti che possono accedere al cassetto previdenziale INPS:


- Cassetto previdenziale artigiani e commercianti: A tale applicazione possono accedere direttamente l'artigiano o il commerciante, o un loro intermediario delegato.

Gli artigiani e commercianti possono:

  • visualizzare la posizione anagrafica;
  • modificare l'indirizzo riportato nel Cassetto;
  • conoscere la propria situazione debitoria/creditoria;
  • conoscere la propria situazione assicurativa (estratto conto previdenziale);
  • visualizzare l’elenco dei versamenti;
  • conoscere la situazione delle iscrizioni a ruolo (estratto cartelle/avvisi di addebito) e degli avvisi bonari ricevuti;
  • presentare le istanze di servizio.


- Cassetto previdenziale INPS gestione separata: è il servizio riservato a professionisti senza cassa, per quelli iscritti ad altra forma pensionistica, cococo e venditori a domicilio. Il suo utilizzo è solo per le aziende committenti per verificare la loro posizione, lista dei collaboratori, denunce Emens ecc e eventuali deleghe.


Tramite il Cassetto previdenziale le aziende possono:

  • visualizzare la posizione anagrafica dell’azienda;
  • accedere alla lista dei collaboratori;
  • visualizzare tutte le denunce dei compensi pagati ( UniEmens) presentate;
  • visualizzare il riepilogo dei versamenti effettuati;
  • gestire l’attività di delega per l’accesso alle funzioni previste dal Cassetto previdenziale a soggetto di propria fiducia, con le funzioni di inserimento e cancellazione di eventuali deleghe;
  • fissare un appuntamento in sede tramite "l’agenda appuntamenti";
  • inviare o rispondere a comunicazioni ricevute tramite la funzione della bidirezionalità.


- Cassetto previdenziale aziende: l'INPS alle aziende fornisce un servizio online molto vasto ed efficiente che va dall'invio di moduli, domande, sgravi fiscali ecc.

Il Cassetto previdenziale aziende permette di accedere a:

  • dati anagrafici sintetici;
  • dati anagrafici di dettaglio:
  • dati complementari:
  • dati Infocamere;


- Cassetto previdenziale per il cittadino: è un servizio online a cui si accede sempre tramite Pin, questa volta richiesto negli appositi uffici locali INPS e attraverso il quale ogni persona può verificare lo stato delle domande trasmesse all'Istituto. Il cittadino può consultare i pagamenti delle indennità a sostegno al reddito come, ad esempio, quelle di disoccupazione Naspi o calcolare la pensione con il nuovo servizio La mia Pensione INPS.

 
Continua a seguire il blog Winfatt per essere informato su tutte le normative fiscali, guide e novità riguardo la fatturazione elettronica, fisco e attualità.

Winfatt semplifica la gestione della tua azienda

Scaricalo e provalo gratuitamente per tutto il tempo che vuoi e scopri tutte le sue funzionalità e caratteristiche.

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella privacy policy e cookie policy Ok,acconsento