Blog-winfatt-come-fare-la-fattura-estero-efattura-o-esterometro
Fatturazione elettronica
Stefania Spoltore
04/08/2020

Come fare la fattura estero: e-fattura o esterometro


L’emissione della fattura elettronica è obbligatoria in Italia per tutte le attività commerciali riguardanti la cessione di beni e la prestazione di servizi, valida esclusivamente per committenti, fornitori, clienti e venditori stabiliti sul territorio italiano.

Per la fattura elettronica verso i committenti esteri è differente ed è soggetta a regole differenti. L’Agenzia delle Entrate, a Luglio 2019, ha risposto a numerosi interrogativi dei titolari di P.Iva, mediante la pubblicazione di 80 FAQ con lo scopo di chiarire tutti i dubbi sulla fatturazione elettronica.

È possibile scegliere tra due possibilità per effettuare la fattura elettronica estero:

  • Compilare la comunicazione c.d. Esterometro, obbligatoria per tutte le operazioni transfrontaliere;
  • Emettere una normale fattura elettronica.




Cosa prevede la normativa Esterometro


La normativa per la fattura elettronica estero è indicata nella Legge di Bilancio 2018 - art 1- comma 909, seguito dal Provvedimento n. 89757 del 20 Aprile 2019 dell’Agenzia delle Entrate riguardante le “Tecniche per l’emissione e la ricezione di fatture elettroniche per le cessioni di beni e le prestazioni di servizi effettuate tra soggetti residenti, stabiliti o identificati nel territorio dello Stato e per le relative variazioni, utilizzando il Sistema di Interscambio, nonché per la trasmissione telematica dei dati delle operazioni di cessioni di beni e prestazioni di servizi transfrontaliere”.

Secondo queste normative, le operazioni transfrontaliere sono esenti dall’obbligo di fatturazione elettronica e le cessioni di beni o prestazioni di servizi, da e verso l’estero, possono essere registrate con le tradizionali fatture. Tutti i dati delle fatture non elettroniche transfrontaliere devono essere comunicati periodicamente nella comunicazione c.d. Esterometro.

L’Esterometro è attivo dal 1 Gennaio 2019 e deve essere compilato da tutti i titolari di P.Iva che emettono fatture non elettroniche verso l’estero o ricevono fatture di acquisto da soggetto estero. Il soggetto IVA è escluso dall’obbligo di compilazione solo nel caso in cui si va incontro all’emissione di bolletta doganale per il bene o servizio venduto/acquistato.


Vedi anche: Comunicazione Esterometro 2020: scadenze e come funziona.


L’Esterometro è obbligatorio per tutti i titolari di P.Iva, ad eccezione dei professionisti che rientrano nel regime forfettario, nel regime dei minimi o nella categoria “piccoli produttori agricoli”. La comunicazione deve avvenire mensilmente, entro la fine del mese successivo alla data di emissione o ricezione della fattura.

Come si compila l’Esterometro


Tutti coloro che scelgono di emettere la comunicazione c.d. Esterometro, devono inserire nel documento i seguenti dati:

  • Dati identificativi del prestatore/cedente;
  • Dati identificativi del committente/cessionario;
  • Data del documento che prova  l’operazione transfrontaliera;
  • Data di registrazione per i documenti ricevuti e per le note di variazione;
  • Numero del documento;
  • Base imponibile;
  • Aliquota IVA.


Fattura elettronica estero: come funziona


Il modo più rapido ed efficiente per evitare l’Esterometro è l’emissione della fattura elettronica verso estero. Il cliente, a differenza di un soggetto IVA italiano, non riceve alcuna notifica dal Sistema di Interscambio, duque è possibile inviare una riproduzione fisica in formato PDF dell’e-fattura via email.

Il procedimento per emettere la fattura estero è molto simile alla compilazione dell’e-fattura, ma è importante conoscere alcune differenze:

  • Nel campo “Codice Destinatario” è importante inserire il codice XXXXXXX;
  • Nel campo CAP va inserito il codice 00000;
  • Nel campo IVA va inserita la Partita IVA comunitaria, se il cliente ha sede in un Paese dell’Unione Europea. In caso di sede fuori UE, bisogna inserire il codice OO99999999999.
  • Nel campo IVA, per un privato, bisogna inserire il codice 0000000.


Realizza una fattura elettronica estero in pochi passi con il software gestionale Winfatt, puoi inviare la riproduzione fisica in formato PDF o stampare la fattura direttamente dal software in modo semplice ed efficiente.

Winfatt semplifica la gestione della tua azienda

Scaricalo e provalo gratuitamente per tutto il tempo che vuoi e scopri tutte le sue funzionalità e caratteristiche.

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella privacy policy e cookie policy Ok,acconsento