Blog-winfatt-comunicazione-liquidazione-iva-2019-scadenze-e-istruzioni
Attualità

Comunicazione liquidazione Iva 2019: scadenze e istruzioni


Si avvicina la scadenza delle comunicazioni trimestrali liquidazione IVA relativi al terzo trimestre dell’anno, con data di scadenza 30 novembre ma, cadendo di sabato, la comunicazione trimestrale della liquidazione Iva slitta al 2 dicembre 2019.


Le Lipe periodiche trimestrali riguardano le quattro scadenze annuali (maggio, settembre,dicembre,febbraio) in cui bisogna inviare all’ Agenzia delle Entrate tutti i dati inerenti la liquidazione Iva.
In molti speravano all’abolizione dell’adempimento delle
Lipe, dopo l’obbligo di emissione della fattura elettronica, ma tutto questo non è accaduto.

In questo articolo ti parleremo di come trasmettere la comunicazione trimestrale Iva e come si effettua l’invio telematico del file xml.




Le comunicazioni periodiche trimestrali inerenti la liquidazione Iva devono essere trasmesse telematicamente dal soggetto dichiarante o dal suo intermediario, e per ciascuna liquidazione periodica i soggetti dichiaranti devono compilare un distinto modulo.


I contribuenti si distinguono in soggetti dichiaranti che effettuano:

  • liquidazioni periodiche mensili, devono compilare un modulo per ogni mese del trimestre;
  • liquidazioni periodiche trimestrali, devono compilare un unico modulo per il trimestre;


Come si trasmette la comunicazione trimestrale Iva?


Per trasmettere i dati all’Agenzia delle Entrate, devi realizzare un file xml che contenga: 

  • i dati identificativi del soggetto
  • i dati delle operazioni di liquidazione IVA effettuate nel trimestre di riferimento
  • i dati del dichiarante.

Il file può essere realizzato con qualsiasi software che sia conforme alle regole previste dall’Agenzia delle Entrate.


Vedi anche: Focus partita Iva, è possibile averne più di una?


Liquidazioni IVA 2019: come effettuare l’invio telematico


Una delle caratteristiche principali dell’invio telematico della comunicazione liquidazioni IVA, è la firma digitale del file.
Il file xml, contenente le comunicazioni trimestrali Iva, deve contenere la firma digitale prima dell’invio telematico.

Puoi ottenere la firma digitale attraverso:

  1. Un certificato di firma qualificata rilasciato da una autorità di certificazione riconosciuta;
  2. Utilizzare di sigillo disponibile nell’interfaccia web Fatture e Corrispettivi;

Un file xml di comunicazione trimestrale Iva, può essere trasmesso singolarmente o puoi inserirlo in una cartella compressa, formato zip, insieme ad altri file di comunicazione.


Per trasmettere telematicamente il file all’Agenzia delle Entrate, puoi scegliere una delle seguenti modalità:

  • utilizzare un canale  di interazione con il Sistema di interscambio, già accreditati per la fatturazione elettronica;
  • utilizzare la funzione disponibile in Fattura e corrispettivi e trasmettere le  comunicazioni trimestrali Iva;
  • accreditare un canale di interazione specifico per la trasmissione delle comunicazioni Iva e dei dati fattura.


Cerchi un software con cui realizzare velocemente le tue fatture elettroniche?
Scarica Winfatt e acquista il pacchetto di funzionalità dedicate alla fattura elettronica e avrai in omaggio 1000 e-fatture!

Winfatt semplifica la gestione della tua azienda

Scaricalo e provalo gratuitamente per tutto il tempo che vuoi e scopri tutte le sue funzionalità e caratteristiche.

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella privacy policy e cookie policy Ok,acconsento