Blog-winfatt-rilanciare-una-impresa-dopo-una-crisi-ecco-come-fare
Marketing
Stefania Spoltore
20/02/2021

Rilanciare un'impresa dopo una crisi: ecco come fare


Il momento di crisi che molte aziende italiane stanno affrontando non è affatto semplice, ma con i giusti accorgimenti è possibile ripartire e pianificare nuove azioni in grado di favorire un nuovo equilibrio commerciale. 


Il motivo che accomuna la crisi attuale delle imprese italiane è il Covid-19 che ha causato una chiusura improvvisa delle aziende, inizialmente per tre mesi, e successivamente uno start and stop che si è ripetuto fino ad oggi. I settori più colpiti sono il turismo, la ristorazione e il settore produttivo ma le conseguenze di questa crisi sanitaria e sociale sono state risentite da tutti i settori economici sia in Italia che all’estero. 


Il mercato cambia più velocemente rispetto agli anni passati ed è importante saper reagire per rilanciare la propria impresa. Ciò che conta sono le nuove mosse da fare per contrastare il forte calo di vendite o produzione. Grazie al digitale, sono tante le soluzioni da intraprendere e le strategie da seguire per ripartire in modo efficace.



Come rilanciare un’attività dopo il Covid-19


Ogni azienda ha una possibilità di riprendere a vedere i propri prodotti o servizi, se a capo dell’organizzazione ci sono delle persone con una mentalità imprenditoriale proattiva, capaci di pianificare in modo tempestivo una nuova strategia.  Bisogna focalizzarsi su cosa c’è da fare per rilanciare al meglio il proprio business


E’ fondamentale stabilire un budget da investire nel rilancio della propria attività, che non vada ad intaccare ulteriormente le finanze aziendali. Bisogna quindi allineare i nuovi obiettivi da raggiungere e seguire l’esempio di aziende che sono riuscire a risanare la propria posizione sul mercato nonostante le numerose difficoltà.


Prima di cercare nuovi clienti, è importante dedicare attenzione ai clienti già acquisiti prima del covid e durante il periodo del lockdown. I clienti già acquisiti rappresentano una fascia di consumatori molto proficua, su cui è possibile concentrare le proprie attenzioni e stabilire un rapporto di fiducia reciproco che permette loro di acquistare nuovamente i prodotti. 

L’acquisizione di nuovi clienti, infatti, è molto più dispendioso sia in termini di budget che in termini di tempo. Un cliente che in passato ha già avuto delle esperienze positive con l’azienda, può essere facilmente fidelizzato mediante delle apposite campagne di comunicazione.


Creare delle campagne di comunicazione efficaci


In questa fase, bisogna essere creativi per elaborare un piano di comunicazione efficace che punti a ristabilire un rapporto di fiducia con i clienti già acquisiti in passato e che questi ultimi tornino a richiedere i propri prodotti o servizi.


In questa fase sono molto importanti le offerte esclusive, la richiesta di feedback e la presentazione dei nuovi prodotti usciti fino ad oggi. I clienti soddisfatti e coccolati possono diventare dei perfetti brand ambassador che generano nuovi lead mediante recensioni positive, condivisioni e passaparola. 


Per creare un piano di comunicazione vincente è importante definire nuovamente il target di riferimento, mediante un’analisi accurata dei clienti già acquisiti. Bisogna quindi creare nuovamente le buyer personas e definire le loro caratteristiche per avere una maggiore chiarezza sui dati a disposizione. 

 

Rendere unica la propria offerta commerciale


Una volta elaborata la qualità dei pubblico a cui rivolgersi, è fondamentale dedicarsi alla ri-costruzione della propria brand identity. Ogni aspetto del brand, per attuare una strategia di rilancio del proprio business, deve corrispondere ai fattori caratterizzanti del pubblico di riferimento. 


Cosa significa? Facciamo riferimento ad ogni singolo elemento visivo dell’immagine aziendale che dovrà essere allineato con le particolarità del target, senza soccombere i valori della propria azienda. Ogni messaggio deve essere veicolato attraverso blog, social e altri canali di comunicazione mediante un tono di voce che caratterizzi il brand. 

In questo modo, il cliente capirà a colpo d’occhio la nuova offerta commerciale e quali sono gli elementi che rendono unici il brand e che lo differenziano dalla concorrenza. 


Promozione dell’attività mediante Advertising online e SEO


Il digitale offre numerose possibilità per la promozione dei brand attraverso strumenti utili che permettono di offrire una maggiore visibilità. Le principali piattaforme di advertising, oggi, permettono di avviare campagne di marketing mirate ed estremamente fruttose.


Tra le principali piattaforme da utilizzare troviamo:


  • Facebook Ads, che permette di rivolgere le tue campagne promozionali a fasce di utenti segmentati in base a numerosi parametri, tra cui la posizione geografica, in modo da incanalare il budget pubblicitario solo verso un target potenzialmente ricettivo per la tua offerta.

  • Google Ads migliora la visibilità di un brand tra i risultati di ricerca e permette di massimizzare sia l’incrementazione di lead che traffico verso il sito web o verso un negozio fisico e online.


Per rilanciare la propria presenza sul territorio e quindi migliorare le vendite localmente, è fondamentale applicare una local SEO, perfetta per rilanciare un’attività commerciale in un periodo di crisi:

  • Il sito web deve contenere tutte le informazioni inerenti al negozio fisico: indirizzo, mappe, contatti, orari e così via. 

  • Il profilo aziendale deve essere presente su directory di rilevanza nazionale e su Google My Business. 

  • Il sito deve essere strutturato in modo che ogni ricerca possa seguire l’individuazione dello store più vicino che vende il prodotto aziendale. 

  • Bisogna inserire delle Call To Action di impatto e che incentivano gli utenti a dirigersi verso il punto vendita, come coupon da ritirare o promozioni a tempo limitato.  


L’importanza delle partnership locali


In tempi di crisi, sviluppare una partnership commerciale con altre attività presenti sul territorio può essere un’ottima strategia. Effettuare azioni di co-marketing e co-branding permettono di rimanere in collegamento con altri business che svolgono altre attività all’interno della stessa area geografica e che si rivolgono alla stessa nicchia di riferimento, senza essere in diretta concorrenza con i propri affari.  

Attraverso dei rapporti commerciali locali è possibile raggiungere una nuova fascia di pubblico che potrebbe trasformarsi in clientela. 

 



Winfatt semplifica la gestione della tua azienda

Scaricalo e provalo gratuitamente per tutto il tempo che vuoi e scopri tutte le sue funzionalità e caratteristiche.

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella privacy policy e cookie policy Ok,acconsento